15 OTTOBRE: GIORNATA DI LOTTA INTERNAZIONALE
UNIAMO LE LOTTE!
COSTRUIAMO LO SCIOPERO AD OLTRANZA!

 

Unire le lotte Area Classista Usb partecipa il 15 ottobre alla giornata internazionale di lotta indetta dagli indignados di tutto il mondo. Da New York a Madrid, da Atene a Barcellona: in tutte le capitali del mondo i lavoratori, i precari, gli studenti saranno in piazza per dire no a un sistema economico che vuole scaricare sulle masse popolari i costi della crisi. Unire le lotte Area Classista Usb sarà in piazza a Roma al fianco delle giovani generazioni in lotta. Pur non condividendo la piattaforma su cui è stata convocata la manifestazione piattaforma riformista, che si limita a chiedere l'intervento pubblico dello Stato dell'economia senza mettere in discussione la proprietà privata dei mezzi di produzione facciamo appello a tutte le forze politiche e sindacali del movimento operaio a sostenere la mobilitazione internazionale degli indignados .

Un solo giorno di lotta, per quanto combattivo, non basta: il 15 ottobre non deve essere un punto di arrivo, ma un punto di partenza, per costruire una mobilitazione di massa, che coinvolga tutta la classe lavoratrice, fino a piegare governo e padroni. Per questo, Unire le lotte si batte per la costruzione di un grande sciopero generale e a oltranza, che unifichi tutte le vertenze e le lotte del Paese in una sola lotta, su una piattaforma di classe che rivendichi:

•  Ritiro delle manovre lacrime e sangue del governo Berlusconi!

•  No al patto concertativo tra la Marcegaglia e Cgil, Cisl, Uil: i lavoratori hanno interessi contrapposti a quelli di Confindustria!

•  No alla messa in discussione dei contratti collettivi, del diritto di sciopero, dell'articolo 18: occorre anzi estenderli a tutti i lavoratori, a partire dai precari!

•  Per un piano di finanziamenti ai servizi sociali che renda l'istruzione, la salute e la cultura diritti reali!

•  Assunzione a tempo indeterminato per tutti i lavoratori precari!

•  Salario minimo garantito per i disoccupati!

•  Scala mobile dei salari e delle ore lavorative: lavorare meno, lavorare tutti e a salari dignitosi!

•  No agli ammortizzatori sociali: i lavoratori sono stanchi di pagare per i profitti dei padroni!

•  Abolizione dei C.i.e. ! Cittadinanza e diritto di voto agli immigrati! Parità di condizioni salariali e lavorative per lavoratori immigrati e nativi!

•  Esproprio delle banche private e creazione di un'unica banca pubblica, sotto controllo dei lavoratori!

•  Esproprio sotto controllo dei lavoratori delle industrie, a partire da quelle che licenziano, che mettono i lavoratori in cassa integrazione, che minacciano di trasferire la produzione all'estero (come la Fiat)!

•  Solidarietà alle rivoluzioni arabe! Solidarietà agli indignados , alle lotte in Grecia, Inghilterra, Portogallo, Stati Uniti, Cile e degli altri Paesi in mobilitazione!

Unire le lotte Area Classista Usb

 

 

 

 

| Contatti | ©2012-2013 SINDACATO DI CLASSE - TUTTI I DIRITTI RISERVATI